Valutazione clinica di una nuova amalgama ad alto contenuto di rame


domenica 1 gennaio 1984

In coll. con : L. Fiamminghi, M. Benedetti. Dental Cadmos 1984; Anno 52 suppl. N 3: 61-65.

Gli AA., dopo aver preso in considerazione tutti quei requisiti che un buon amalgama deve possedere, passano in rassegna i tentativi effettuati, dal 1960 ad oggi, per migliorare le caratteristiche dei vari amalgami.

Riferiscono poi di una loro ricerca per valutare clinicamente una nuova lega ad alto contenuto di rame (25%), costituita da polveri tagliate al tornio.

Concludono affermando che le superiori qualità dimostrate dalla nuova lega nei confronti delle leghe tradizionali sono essenzialmente dovute all 'assenza della fase gamma 2, ottenendosi così una grande resistenza allo sforzo ed alla corrosione, ottimali coefficienti di espansione e contrazione, minimi valori di scorrimento.

Tutto ciò è necessario per ottenere un buon risultato clinico, certamente uguale a quello ottenuto dai migliori amalgami oggi in commercio.