Analisi rugosimetrica di alcuni materiali per la sigillatura dei solchi


lunedì 1 gennaio 1990

In coll. con: A. Majorana, F. Bellagamba, G. Campisi. Atti del 2 Congresso Internazionale delle Società Mediterranee di Pedodonzia 1990; 654-660.

 

Nel panorama delle misure di prevenzione, la sigillatura dei solchi è metodica riconosciuta e sperimentalmente comprovata.

L'intento degli AA. è testare la rugosità di superficie di alcuni sigillanti del commercio (resine e Cementi Vetro Ionoomeri).

Sono stati testati 5 sigillanti a base di resine microriempite, uno a base di resina non riempita ed un C.V.I. di tipo III, con e senza aggiunta di enamel bond.

Per i rilevamenti è stato utilizzato un rugosimetro piezo-elettrico (Hommel-Tester P5) ad esecuzione semplificata P5-H con tastatore a trazione manuale.

I risultati hanno evidenziato una buona situazione di rugosità superficiale di alcune resine riempite, una migliore rugosità della resina non riempita (attenzione alla resistenza all'abrasione, però), e buone caratteristiche dei C.V.I.