Morfometria della corona dei primi premolari superiori trattati endodonticamente


lunedì 1 gennaio 1990

In coll. con: S. Pasini. Stomatologia Lombardo Veneta 1990; Anno IV N 2: 139-141.

 

Gli A.A., facendo riferimento ad un precedente lavoro svolto presso la Clinica Odontoiatrica dell'Università di Brescia conclusosi con la stesura di alcune tesi, conducono un'analisi sulla morfometria di primi premolari superiori trattati endodonticamente.

In questo lavoro vengono misurati gli spessori di tessuti duri residui che separano l'endodonto dall'ambiente esterno dopo che in questi elementi dentari è stata aperta una cavità d'accesso coronale ed è stata effettuata l'alesatura dell'endodonto.

Chiaramente i dati ottenuti da questa sperimentazione mostrano una cospicua riduzione degli spessori dei tessuti duri rispetto ai valori riscontrati nell'elemento dentario integro.

I dati ottenuti dalle misurazioni ai diversi livelli coronali potranno risultare utili ai fini di un successivo restauro del dente indirizzando la terapia ricostruttiva verso l'amalgama o materiali adesivi, verso la ricopertura di cuspidi oppure verso altre metodiche.